domenica 15 febbraio 2009

Cunctando regitur mundus



Ossia, con l'attesa si governa il mondo. Massima dei Romani: chi non ricorda il Cunctator per eccellenza, Quinto Fabio Massimo il Temporeggiatore, appunto, che con quella tattica sconfisse l'invincibile Annibale? Noi di Annibale ne abbiamo un altro, l'Annibale Bugnini che fu l'artefice delle distorsioni della riforma liturgica. E se il monsignore è ora tra i più, pace all'anima sua, i suoi eredi proprio in questi giorni, cavalcando l'affaire Williamson, hanno suonato le loro trombe e buccine. Nella Chiesa essi sono tanti, agguerriti e potenti.
Ma senescenti... e ci consoliamo così con l'aritmetica che ci propone l'inossidabile Father Z. in uno dei suoi post


Ecco qui:
Al momento, vi sono 115 cardinali elettori sui 120 previsti dalle norme sul conclave. Ossia, solo 5 posti liberi.
Entro la fine del 2009, si libereranno altri tre posti. Improbabile quindi un concistoro fino alla primavera 2010.
Ma dopo:
2010 #11
2011 #9
2012 #13
2013 #10
2014 #9
Totale entro il 2014, 60 elettori. Metà del collegio elettorale nel futuro conclave cambieranno in 5 anni.

Ad multos annos, Santo Padre. E scelte oculate!

12 commenti:

  1. Pefetto, questa frase si può applicare, in piccolo ovviamente, direi piccolissimo, alla situazione diocesana di Sanremo per la Messa di sempre.
    Aspettare, rimandare, ripensarci meglio, difficoltà logistiche, pazienza che devono avere sempre gli stessi, do (pochissimo) ut des (il massimo)e via di questo passo.
    Tanto che le messe tridentine ad un anno e mezzo dal Motu proprio saranno state 4 o 5 nonostante il notevole gruppo di fedeli partecipanti che chiedono "A quando la prossima" Chissà, mistero !!!
    Quo usque tandem Ca...... , abutere patientia nostra?

    Aiga ae corde

    Bresca

    RispondiElimina
  2. DANTE PASTORELLI15 febbraio 2009 15:54

    Ormai la porpora è diventata come il famoso sigaro, non si nega a nessuno. Si son fatte diventar sedi cardinalizie anche diocesi che non lo erano storicamente, come Firenze, tanto per fare un nome illustre. Sono stati elevati al rango di principi della Chiesa anche figure di secondo piano e spesso rumorosi nemici del papa, un po' dappertutto. Nomine politiche, di politica eclesiastica, deteriore spesso, di equilibrio tra le varie nazioni e fazioni, ecc., più che nomine per meriti di fedeltà alla Chiesa e lustro dottrinale.
    Leggo i calcoli che appaiono ottimistici, ma se si dovranno scegliere i futuri cardinali tra i vescovi attuali che non andranno in pensione nei prossimi anni, e con gli stessi criteri e fermo restando il pleotorico collegio formato da elettori e non elettori per motivi di età, non è che la situazione possa mutar granché.
    Lasciamo fare al Papa a cui, con voi, invio un augurio di ancor lunga vita, e, successivamente, allo Spirito Santo. Che, con la riforma razionalistica ma non razionale del conclave, sembra che parli solo in base all'anagrafe.

    RispondiElimina
  3. Mons. Bugnini artefice della "distorsione" liturgica?

    Distorsione?


    A me sembra una vera distruzione, altro che distorsione!

    g. nicola lentinu

    RispondiElimina
  4. non si deve tener conto solo dell'anagrafe, ma pure di una variabile, non certa, ma possibile come sorella nostra mporte coprporale: dalla quale nullo omo vivente può scampare

    RispondiElimina
  5. Sì, ad multos annos, Santo Padre!
    Ma..,non solo Bugnini. Una conoscente è rimasta scandalizzata da 3 Serviti in quel di Montefano: 2 biblisti, 1 esperto in patrologia. Questi tre "mattacchioni" non suonano solo le trombe, ma sparano cannonate sul Papa (e autorità petrina), Tradizione e Messa V.O. Il loro bersaglio? I cattolici che si lasciano conquistare dal "passato", un passato che non lascia vedere il vero volto di Gesù...
    O che abbiano fondato una nuova Chiesa?
    Oremus!

    RispondiElimina
  6. Tutta la buriana che fanno gli Ebrei sfruttando il caso Williamson e l'analoga-per alcuni giorni comune:io la chiamerei Operazione VIRIBUS UNITIS-buriana che fanno los modernistas risiede in problemi di ordine puramente MATEMATICO.La matematica e' notoriamente l'unica scienza esatta al 100%;nemmeno la fisica e la chimica possono dirsi esatte in egual misura.Sia i primi che i secondi sono DISPERATI e vi spiego il perche'di tutta questa "ammuìna".I primi sanno PERFETTAMENTE che la crescita demografica annua degli Arabi e' 5 volte,dico 5 volte,superiore alla loro.Pur mettendo in conto una pulizia etnica che permetta l'eliminazione fisica,come per consolidata prassi avviene per denutrizione per insufficienti condizioni igieniche per mancata assistenza medica e per operazioni anti-petardo(tipo Gaza),di due-tremila bambini arabi l'anno(quando dicono,proprio Costoro, che Williamson e' antiSEMITA c'e' da scompisciarsi!),si puo' pervenire ad una flessione dal 5% al 4,93-4,95%(dipende dall'annata!).Niente di piu'!.Golda Meir era solita dire"Quando la mattina mi sveglio,la mia prima preoccupazione sono i bambini arabi".Va da se' che la cara anche se non proprio avvenente Signora non aveva per quei bambini lo stesso genere di preoccupazione delle istituzioni umanitarie....I secondi,pur accecati dalla Sindrome V2 (che non e' qui il nome di un tipo di sottomarino o di una bomba...),non sono cosi' fessi da non vedere che tra una decina d'anni saranno ridotti ad un gruppetto di disperati.La spettabile e cara Redazione del sito ci ha illustrato la situazione del "collo della bottiglia",cioe' al livello terminale della filiera(Sacro Collegio).Ma se osserviamo la situazione alla base(seminario),ci accorgeremmo che il rapporto trad-mod dei candidati al sacerdozio e'di 9 a 1.Basti vedere la situazione in Francia e negli Stati Uniti.Voi mi obietterete che in Italia i seminari diocesani,dove impera un sia pur moderato modernismo, pur mezzi vuoti, sono pur anco mezzi pieni.Ma,cari signori,conoscendo (anche personalmente) il carattere dell'episcopato patrio(l'atteggiamento "trappistico" tenuto in occasione dell'ultimo agguato al Pontefice la dice molto lunga...),vi dico di non preoccuparvi.Bastera' che l'ago della bilancia dia per certa l'AVVENUTA risalita del trad sul mod,per rivedere , sui banchi di quelle benemerite e duttili istituzioni che sono i seminari,il caro Bellarmino.Gia' qualche avvisaglia compare all'orizzonte.Anche nelle messe teletrasmesse la domenica,a saper "leggere" tanti piccoli ma eloquenti particolari.Per ora,lo ripeto, sono semplici avvisaglie,ma il processo ormai e' positivamente avviato e,DEO JUVANTE,semper,non potra' piu' arrestarsi!Un'ulteriore,ma assai significativo, indizio che le cose procedono nel migliore dei modi,ci viene fornito dal comportamento delle due contrapposte personae dramatis:da un lato un branco di scomposti e deliranti arruffapopolo che sbavano saliva di rabbia e,dall'altro,un Pontefice posato ed olimpicamente sereno che tira diritto per la Sua strada.Che Iddio onnipotente ed eterno ce Lo conservi a lungo!Amen

    RispondiElimina
  7. Già.. Dio conservi il papa: noi aspettiamo che se ne vadano i progressisti, loro aspettano che muoia il papa e l'età non depone certo a sua favore. Osservandolo quando si muove tuttavia, mi pare abbia il piglio di un lanzichenecco, il che fa sperare bene !

    RispondiElimina
  8. "Sono stati elevati al rango di principi della Chiesa...."E chi li ha nominati?Il Comandante della Guardia Svizzera?Il nuovo rito protestante della Messa e' stato emanato e reso obbligatorio dal Parroco di Sant'Anna? Se pure il Papa si diverte a picconare la Chiesa (cosa purtroppo avvenuta ripetutamente)come faceva programmaticamente il Presidente Cossiga,allora stiamo proprio messi bene!!!Povera Chiesa Romana!

    RispondiElimina
  9. "tira diritto per la Sua strada".
    Riferito al Pontefice.
    Questo è proprio la massima caduta in basso!!!

    RispondiElimina
  10. "tirava diritto per la sua strada":e' proprio vero che se non e' Dio a costruire la casa va tutto a scatafascio.Ho paura che ne vedremo sempre di piu' belle......................

    RispondiElimina
  11. Caro Bresca,mi sa tanto che il Motu Proprio vada ribattezzato Immotu Proprio.Un mio vecchio Capo era solito dire:non date mai un ordine ai sottoposti se non sapete gia' in partenza che sara' puntualmente eseguito.Pare che gli unici ancora a credere cogenti gli ordini del Santo Padre siano proprio i lefrebviani.Prima a recitare un milione e trecentomila rosari per la remissione della scomuniche(il che dimostra quale effettiva autorita' ancora riconoscano al "potere delle Chiavi")poi a esautorare un vescovo che ha rilasciato imprudenti dichiarazioni storiografiche(manco avesse rinnegato un articolo di Fede)solo perche' la cosa ha creato imbarazzo mediatico alla Curia.Sono rimasti i soli a credere nel Papato!Diciamoci la verita':i lefrebviani sono gente troppo seria per meritarsi di finire imbarcata nella gran Babilonia che e' diventata la Chiesa Cattolica Conciliare!E noi che stiamo qui a lallerare,come la servetta negra di Via col Vento,sulla continuita' si' continuita' no e quanta si' e quanta no....Abbiamo trovato pure il coraggio-e questo e' il colmo dei colmi-di osare paragonare questa parodia di chiesa a Quella di prima.Ma che vogliamo scherzare?

    RispondiElimina
  12. DANTE PASTORELLI17 febbraio 2009 21:27

    Cerchiamo di non esagerare.
    La Chiesa esiste, e non è una parodia. Attraversa un periodo difficile, come molti altri nella sua storia.
    Impariamo a far la giusta distinzione tra la Chiesa ch'è santa, e gli uomini di Chiesa che santi non sono, salvo qualcuno, e ne deturpano l'immagine.
    Una cosa è chiedere maggior forza al timoniere, o denunciare i guasti innegabili, una cosa è sbeffeggiare la Barca di Pietro.
    Questo, io, non lo farò mai. Perché la Chiesa, al di là delle pur terribili apparenze, continua ad avere la sua vitalità e la sua forza spirituale che le proviene da Cristo, continua ad essere l'immagine della città superna, la conservatrice eterna del Sangue incorruttibile ecc. E solo in essa c'è la possibilità di santificazione nei sacramenti.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.